3-LE SCALE MINORI

LE SCALE MINORI

Accanto alla scala in modo maggiore, nella musica europea troviamo la scala di modo minore. Nelle scale in modo minore gli intervalli si dispongono alternando toni e semitoni in modo differente da quelli delle scale di modo maggiore.

Come la scala di Do maggiore è il modello delle scale maggiori, la scala di La minore è il modello delle scale minori. Anche la scala minore utilizza sette suoni, ma distribuisce i toni e i semitoni in un ordine diverso: tono, semitono, tono, tono, semitono, tono, tono.

la-min

Questo modello di scala di La minore è detto scala minore naturale e non impiega nessuna alterazione.

La scala di La minore è formata da suoni naturali, senza alterazioni, esattamente come nella scala Do Maggiore e osservandole entrambe possiamo notare che la scala di La minore ha come suo punto di partenza il sesto grado della scala di Do maggiore. Questa caratteristica crea un “legame di parentela” tra le due scale. La scala di La minore è infatti chiamata scala relativa minore della scala di Do Maggiore.

do maggiore rel. minore

Applichiamo questo principio alle altre scale maggiori. Se individuiamo il loro sesto grado, possiamo trovare la tonica (primo grado) delle scale relative minori. Le altre note della scala relativa minore sono le medesime della scala maggiore di riferimento. Ad esempio:

tutte-le-scale-maggiori-e-minori

VARIANTI DELLA SCALA MINORE

Oltre alla scala minore naturale, di cui abbiamo appena parlato, ci sono altre due varianti: la scala minore armonica e la scala minore melodica.

scale-minorii

La scala minore armonica ha al suo interno un intervallo più ampio (di un Tono e mezzo) tra il VI e VII grado, che le dà un inconfondibile carattere “arabeggiante”.

La scala minore melodica non ha più l’intervallo di un tono e mezzo tra il VI e VII grado (infatti tra questi due gradi ha un tono) e nel discendere torna come la scala minore naturale.

Anche le scale minori possono essere costruite a partire da qualsiasi nota: basta rispettare la successione dei toni e semitoni.

 

 

Pubblicità