LE FORME MUSICALI RIGIDE

LA MUSICA SI ADEGUA ALLA FORMA

Dopo aver esaminato i princìpi e le strutture fondamentali della costruzione musicale, vediamo ora come tali strutture si siano evolute nel corso dei secoli, iniziando da quelle che si sono imposte come “forme rigide”, ovvero strutture in cui la musica doveva essere scritta seguendo regole precise e alle quali, almeno fino alla fine del Settecento, non era ammesso sfuggire: tutte le idee musicali che venivano in mente al compositore si dovevano necessariamente adattare a una forma prestabilita, poco o per nulla modificabile. Tali forme sono essenzialmente: le forme polifoiniche, le forme semplici e le forme complesse.

Pubblicità