2 – LE FORME SEMPLICI

Altre forme, sia contemporanee che successive a quelle polifoniche, non prevedono invece un’organizzazione a “strati”, bensì un’organizzazione lineare divisa in parti o sezioni, come quella monopartita, bipartita, tripartita ecc., che sfruttano i princìpi costruttivi fondamentali come:

  • la ripetizione
  • il contrasto
  • la somiglianza (o ripetizione variata)

Queste forme compositive sono dette forme semplici  e le principali sono:

  1. TEMA E VARIAZIONI
  2. IL MINUETTO
  3. IL RONDO’
  4. LA CANZONE