2-LE NOZZE DI FIGARO

“Le Nozze di Figaro, ossia la folle giornata” (Video) (K 492) è un’opera lirica di Wolfgang Amadeus Mozart. Il libretto è tratto dalla commedia “Le mariage de Figaro” di Beaumarchais (che compose la trilogia di Figaro: Il barbiere di Siviglia, Le nozze di Figaro e La madre colpevole). La prima rappresentazione andò in scena presso il Burgtheater di Vienna, il 1° maggio 1786.
Le nozze di Figaro è una delle più famose opere di Mozart, ed è la prima di una serie di collaborazioni fruttuose con Lorenzo Da Ponte, che ha portato anche alla creazione del Don Giovanni e Così fan tutte.

L’opera è in quattro atti e ruota attorno alle trame del Conte d’Almaviva, invaghito della cameriera della Contessa, Susanna, sulla quale cerca di imporre lo “ius primae noctis”. La vicenda si svolge in un intreccio serrato e folle, in cui donne e uomini si contrappongono nel corso di una giornata di passione travolgente, piena sia di eventi drammatici che comici, e nella quale alla fine i “servi” si dimostrano più signori e intelligenti dei loro padroni.

PERSONAGGI

  • Il Conte di Almaviva – baritono
  • La Contessa di Almaviva – soprano
  • Susanna, promessa sposa di Figaro – soprano
  • Figaro – basso-baritono
  • Cherubino, paggio del Conte – mezzosoprano
  • Marcellina – mezzosoprano
  • Don Bartolo, medico di Siviglia – basso
  • Don Basilio, maestro di musica – tenore
  • Don Curzio, giudice – tenore
  • Barbarina, figlia del giardiniere Antonio – soprano
  • Antonio, giardiniere del Conte e zio di Susanna – basso
  • Paesani, villanelle e vari ordini di persone – coro

Atto I

Il mattino del giorno delle proprie nozze, Figaro e Susanna sono nella stanza che il conte ha destinato loro. Figaro si compiace della generosità del Conte, ma Susanna insinua che quella generosità non è disinteressata: probabilmente il Conte approfitterà della vicinanza delle loro stanze per infastidirla. (Duetto: “Cinque….dieci…..venti……”) 4.45 del video.

Figaro si irrita e trama una vendetta (Recitativo e Aria: “Se vuol ballare, signor contino) 12.58 del video. Anche la non più giovane Marcellina è intenzionata a mandare all’aria i progetti di matrimonio di Figaro e reclama, con l’aiuto di Don Bartolo, il diritto di sposare Figaro in virtù di un prestito concessogli in passato e mai restituito (Aria di Bartolo: “La vendetta) 17.32 del video.

Entra in scena il paggio Cherubino per chiedere a Susanna di intercedere in suo favore presso la Contessa (Aria di Cherubino: “Non so più cosa son) 26.18 del video. L’arrivo improvviso del Conte lo costringe a nascondersi e ad assistere suo malgrado alle proposte galanti che il Conte rivolge alla cameriera. Il Conte, con un pretesto, rimanda il giorno delle nozze e ordina la partenza immediata di Cherubino per Siviglia dove dovrà arruolarsi.

Atto II 

Susanna rivela all’addolorata Contessa le pretese del Conte (Cavatina della Contessa: “Porgi amor“) 48.08 del video. Figaro sopraggiunge e suggerisce alla Contessa uno stratagemma per farlo ingelosire: bisogna far pervenire al Conte un biglietto anonimo dove si afferma che la Contessa ha dato un appuntamento a un ammiratore per quella sera. All’appuntamento ci andrà però Cherubino vestito da donna. La Contessa, sopraggiungendo nel luogo dell’appuntamento all’improvviso e cogliendolo in fallo, potrà ribaltare la situazione e accusare il marito di tradimento.

Entra in scena Figaro che spera di poter finalmente affrettare la cerimonia nuziale, ma ecco arrivare con Don Bartolo la serva Marcellina che reclama i suoi diritti: possiede ormai tutti i documenti necessari per costringere Figaro a sposarla. Il giudice entra con le parti contendenti e dopo un breve processo dispone che Figaro debba restituire il suo debito o sposare Marcellina.

Atto III

Ecco ora un colpo di scena: da un segno che Figaro porta sul braccio si scopre ch’egli è il frutto di una vecchia relazione tra Marcellina e Don Bartolo, i quali sono quindi i suoi genitori.

La Contessa intanto detta a Susanna un biglietto da far avere al Conte, nel quale la stessa Susanna si propone per un appuntamento notturno. Aveva deciso di modificare il piano di Figaro, e agendo a sua insaputa, le due donne pianificano che sarà la stessa Contessa, travestita da Susanna a incontrare il Conte. Susanna consegna di nascosto il biglietto galante al Conte ma Figaro se ne accorge, si ingelosisce e decide di vendicarsi contro Susanna.

Atto IV

(Recitativo e Aria di Figaro: “Aprite un poco gli occhi) 2.34.20 del video

Nascoste dal buio della sera le due donne riescono a ingannare i loro uomini e a coglierli con le “mani nel sacco”.

Figaro e il conte chiedono pubblicamente scusa alle loro amate e tutto finisce bene. (Terzetto Figaro, Susanna e Conte: “Pace, pace mio dolce tesoro“) 2.55.20 del video fino alla fine.

L’opera si chiude con la festa di nozze di due coppie di sposi: Susanna e Figaro e Marcellina e Don Bartolo.

Pubblicità