VIOLENZA SULLE DONNE

ABC DELLA VIOLENZA

Le violenze possono essere di natura: fisica, psicologica, economica, sessuale

VIOLENZA SESSUALE – Ogni imposizione di pratiche sessuali non desiderate. Sono compresi comportamenti quali: costrizione violenta alla sessualità attraverso la forza fisica e la minaccia psicologica, gli insulti, le umiliazioni e il ricatto.

VIOLENZA FISICA – Ogni forma di intimidazione o azione in cui venga esercitata una violenza fisica sulla donna. Sono compresi comportamenti quali: spintonare, costringere nei movimenti, sovrastare fisicamente, rompere oggetti come forma di intimidazione, sputare contro, tirare i capelli, calciare, picchiare, schiaffeggiare, privare di cure mediche, privare del sonno, sequestrare, impedire di uscire o di fuggire… fino all’uccisione.

VIOLENZA ECONOMICA – Ogni forma di privazione e controllo che limiti l’accesso all’indipendenza economica della donna. Sono inclusi comportamenti quali: privare delle informazioni relative al conto corrente e alla situazione economica del partner, non condividere le decisioni relative al bilancio familiare, costringere la donna a spendere il suo stipendio nelle spese domestiche, costringerla a fare debiti, tenerla in una situazione di privazione economica continua, rifiutarsi di pagare un congruo assegno di mantenimento o costringerla a umilianti trattative per averlo, impedirle di lavorare, sminuire il suo lavoro, obbligarla a licenziarsi o a cambiare tipo di lavoro oppure a versare lo stipendio sul conto dell’uomo…

VIOLENZA PSICOLOGICA – La violenza psicologica accompagna sempre la violenza fisica ed in molti casi la precede. Si manifesta con molteplici tipologie e modalità: svalorizzazione, trattare come un oggetto, eccessiva attribuzione di responsabilità, induzione di senso di privazione, distorsione della realtà oggettiva, comportamento persecutorio (stalking), induzione di paura cronica…

IL CICLO DELLA VIOLENZA

La violenza si ripropone in modo ciclico e si fonda su dinamiche psico-relazionali il cui schema tendente a riprodursi nel tempo, spesso con aumento di frequenza ed intensità dei maltrattamenti agiti.    

Le violenze agite nel privato possono essere visibili e quindi manifestarsi in forma esplicita ma possono essere anche invisibili e quindi realizzarsi in modo subdolo e nascosto. Ogni tipo di violenza di genere si fonda però su una mentalità maschilista e patriarcale che ha origine lontana nel tempo e che purtroppo è ancora dominante visto che continua a produrre potenti discriminazioni fra uomini e donne. Smontare questo sistema presente in famiglia, nell’educazione, nell’istruzione, nel lavoro produttivo e nel lavoro di cura è un processo indispensabile ed urgente da innescare per liberare le persone appartenenti al genere umano dalla gabbia di questi stereotipi restituendo loro dignità, rispetto, eguaglianza.

RICONOSCERE LA VIOLENZA

La violenza di genere contro le donne è un esercizio di potere e di controllo, sul corpo e sulle azioni della donna. Non è sempre facile riconoscerla. A volte è subdola, non si manifesta apertamente e non si limita solo agli abusi fisici ma può anche essere verbale, emotiva, psicologica, economica e sessuale. Può accadere a chiunque di esserne vittima ed è molto difficile riconoscerla, perché spesso chi la agisce è una persona conosciuta, della quale ci siamo innamorate e sulla quale abbiamo investito emotivamente. Questo video parla di come cogliere le prime avvisaglie di una relazione violenta. Il controllo sul corpo, la dipendenza economica, l’isolamento e l’allontanamento dai propri contatti, anche lavorativi, la svalorizzazione e l’umiliazione. Il messaggio è quello di evitare di arrivare alle minacce e alla violenza fisica e imparare a scorgere i primi segnali di una relazione violenta. Se possiamo riconoscerne i segni, possiamo prevenirla e contrastarla.

Video Prodotto dall’Associazione On the Road Onlus, per il Centro Antiviolenza “Percorsi Donna – Centro Antiviolenza Donne” con il patrocinio di: Dipartimento per le Pari Opportunità, ATS XIX, Regione Marche, Provincia di Fermo, ATS XXIV, ATS XX, Asur Marche e la collaborazione di Indici Opponibili e Luci Diffuse.

CANZONI SUL TEMA

LA FACCIA E IL CUORE – Gessica Notaro e Antonio Maggio

FATTI BELLA PER TE – Paola Turci

IO DI TE NON HO PAURA – Emma Marrone

PERCHE’ – Alex Britti

COLPO DI PISTOLA – Brunori Sas

Pubblicità